stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Padre accoltella i figli, i vicini "Era innamorato della famiglia"

Padre accoltella i figli, i vicini "Era innamorato della famiglia"

SAN GIOVANNI LA PUNTA. «Una cosa inimmaginabile, lui era così innamorato della sua famiglia e dei suoi figli». C'è grande stupore tra chi conosceva Roberto Russo, il 47enne che ha accoltellato due sue figlie di 12 e 14 anni, uccidendo la prima e ferendo gravemente la seconda, per poi tentare il suicidio. Una donna incredula vede i carabinieri e chiede cosa sia successo: «non è possibile - dice prima di andare via - amava le sue figlie...».
Quella dell'ex operaio da due anni disoccupato è definita «una famiglia tranquilla, gentile, cortese». Nessuno sapeva del momento di crisi tra moglie e marito e che la donna da giorni fosse andata via di casa. Nel palazzo di via della Regione 142, a San Giovanni la Punta, abitano diversi familiari dell'uomo. L'edificio è vigilato da carabinieri.
«Non ci posso credere...». È scosso e sconvolto il titolare di una rivendita di frutta e verdura vicino casa Russo, che «conosceva da 40 anni». «Era una persona per bene - aggiunge  parlando con i giornalisti - aveva avuto problemi perchè due anni fa aveva perso il posto di lavoro dal momento che la società per cui lavorava aveva chiuso». Per questo il titolare della rivendita di frutta e verdura gli aveva fatto fare dei lavoretti in negozio: una riparazione all'impianto elettrico, perchè, spiega, «era uno che sapeva fare tante cose ed era disponibile». Anche per il fruttivendolo, che lo conosceva da decenni, «non c'erano segnali che potessero fare prevedere una tragedia del genere».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X