stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Nona sinfonia del Catania, il Canicattì passa a Licata, il Trapani cade in casa
SERIE D

Nona sinfonia del Catania, il Canicattì passa a Licata, il Trapani cade in casa

La capolista soffre, ma riesce a battere il Sant'Agata. Derby agrigentino agli ospiti. La Sancataldese passa al Provinciale. Finisce 2-2 tra Ragusa e Acireale
Catania, Calcio
Filippi Raimondi del Canicattì, autore del gol della vittoria

La Nona Sinfonia del Catania (3-2 al Massimino contro il Sant'Agata) spegne di interesse la lotta per la prima piazza del girone I di Serie D, ma tutto sommato rende più accattivante la bagarre per raggiungere i playoff, dove al momento le siciliane occupano le posizioni di retrovia ma hanno tutte le qualità per recuperare. Nell'odierno turno di campionato (nona giornata appunto, nove come le vittore consecutive degli etnei) spicca il colpaccio del Canicattì nel derby di Licata. In negativo si segnala invece il rovescio del Trapani, sconfitto in casa della Sancataldese. Il quarto derby regionale - Ragusa-Acireale - finisce in parità con 4 gol, mentre il Paternò vince 3-1 sul campo della Mariglianese.

Catania-Sant'Agata 3-2

Lode al Catania, dunque, per le nove vittorie consecutive, ma stavolta merita il primo piano l'avversaria, il Sant'Agata, che fa onore al nome che porta nella città devota proprio alla giovane martire catanese. Finisce 3-2 con tanta fatica per la capolista, che allunga ulteriormente sulla seconda, il Lamezia, sconfitto dal San Luca. Al 18’ il Catania va in vantaggio con Rapisarda, che sfrutta l'assist di Sarno. Al 35’ raddoppia Vitale di testa. La gara è ben giocata da entrambe le squadre, ma sul 2-0 sembra indirizzata verso una ripresa in discesa per gli etnei. Invece, il Sant'Agata se la gioca alla grande e dopo una ghiotta occasione sciupata da Bonfiglio al 3, al 9' Scolaro dimezza le distanze, trovando la zampata giusta in mischia. Il Catania non vuole correre rischi e su rigore timbra il 3-1 al 27', segna Jefferson. Ma un penalty viene assegnato anche agli ospiti e Bonfiglio stavolta manda la palla in rete. È il 36', si combatte ancora fino alla fine, il Catania resiste e vola a 27 punti, 8 in più del Lamezia. Il Sant'Agata resta a 12, assieme al Trapani e ora al Canicattì.

Licata-Canicattì 0-1

I biancorossi infatti incassano 3 punti, rovinando la festa dei tifosi licatesi in questo derby acceso e condito da due espulsioni, una per parte. Per espugnare il campo del Licata, al Canicattì basta la rete di Raimondi allo scoccare dell'ora di gioco. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo, al 15’ del secondo tempo, l'esperto difensore, termitano di nascita, è lesto a deviare la traiettoria della palla messa in area da Di Mercurio. A salvare il risultato, al 33', provvede poi il portiere Scuffia, deviando in angolo una punizione dell'ottimo Rotulo. Gli ospiti in classifica agguantano il Trapani e il Sant'Agata a quota 12 e scavalcano proprio il Licata, fermo a 11.

Trapani-Sancataldese 0-1

Prima sconfitta in campionato per il Trapani, che paga pesantemente i tanti errori in attacco, a partire dal calcio di rigore sprecato al 43' del primo tempo da Merkaj con un tiro debole, parato da Dolenti, una delle numerose imprese di giornata del portiere ospite. La Sancataldese gioca la sua onesta partita, senza rinunciare a proporsi in avanti. Cosa che avviene con successo al 27' della ripresa, quando un'azione in contropiede viene conclusa dal colpo di testa vincente di Baglione.

Ragusa-Acireale 2-2

L'ultimo derby regionale è quello di Ragusa. Finisce 2-2 la gara con l'Acireale. Il Ragusa è davanti al 24' del primo tempo con la rete di Randis, che finalizza in acrobazia un'azione nata dalla destra grazie alla fuga di Cess. Dopo nemmeno 20', l'Acireale è sull'1-1 con Arquin, che sfrutta un'ingenuità difensiva avversaria e insacca con un pallonetto. Gli ospiti vanno in vantaggio al 9' della ripresa con una sventola all'incrocio di De Souza, e al 37’ c'è bisogno ancora di un'iniziativa di Cess per il pari del Ragusa: l'ivoriano classe '97 (farà 25 anni il 2 novembre) si fa spazio sempre sulla destra e stavolta si mette in proprio, con un tiro che batte il ventunenne portiere palermitano Giappone.

Risultati

SERIE D - GIRONE I - 9^ GIORNATA - 30/10
Catania - Città di S. Agata 3-2
Licata - Canicattì 0-1
Locri - Castrovillari 4-0
Mariglianese - Paternò 1-3
Ragusa - Acireale 2-2
San Luca - Lamezia Terme 1-0
S. Maria Cilento - Real Aversa rinviata
Trapani - Sancataldese 0-1
Vibonese - Cittanova 2-1

Classifica

Catania 27 punti
Lamezia Terme 19
Vibonese 16
Real Aversa, Locri 15
Ragusa 14
Sant'Agata, Trapani, Canicattì 12
Licata, SM Cilento, Castrovillari 11
Acireale, San Luca, Paternò 10
Sancataldese 7
Cittanova 4
Mariglianese 3

SM Cilento e Real Aversa una gara in meno

Prossimo turno

10^ GIORNATA - 06/11
Acireale - San Luca
Canicattì - Vibonese
Castrovillari - S. Maria Cilento
Cittanova - Catania
Città di S. Agata - Mariglianese
Lamezia Terme - Licata
Paternò - Locri
Real Aversa - Trapani
Sancataldese - Ragusa

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X