PROCURA

Gravina di Catania, maltrattamenti e minacce all'ex moglie: scattano i domiciliari

di
arresto a Gravina di Catania, maltrattamento ex moglie, tribunale, Catania, Cronaca
Il tribunale di Catania

Avrebbe continuato a perseguitare la moglie anche dopo la condanna per maltrattamenti. Per questo la procura distrettuale della Repubblica di Catania, ha indagato per i reati di atti persecutori  G.G., di 51 anni, per il quale sono scattati gli arresti domiciliari.

Per tre anni dopo la separazione l'avrebbe minacciata telefonicamente, pedinandola ed affrontandola in strada.

Dalle indagini è emerso che l’indagato dopo la separazione dal coniuge, avvenuta nel maggio del 2015, avrebbe continuato fino ad oggi nella sua azione vessatoria generando nella sua ex moglie un forte timore per la propria incolumità, tanto da costringerla a cambiare le sue abitudini.

Il cinquantunenne ha minacciato la donna per non permetterle di intrattenere alcuna relazione sia con amici che soprattutto con uomini. La donna si è rivolta nuovamente ai carabinieri che, ricomponendo un quadro indiziario a carico dell’indagato, non hanno lasciato alcun dubbio al giudice il quale, accogliendo la richiesta del magistrato titolare dell’indagine, ha emesso la misura restrittiva.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X