INGV

Etna, nuova intensa eruzione nella notte: "Fontane di lava e boati"

etna, vulcani, Catania, Cronaca
Foto di Boris Behncke, vulcanologo, tratta dal suo profilo Facebook

Nuova fase eruttiva sull'Etna con un’intensa attività stromboliana da uno dei crateri sommitali con fontane di lava, boati e l’emissione di una colata. Una nuova eruzione dal cratere Sud-Est dell’Etna è stata registrata delle telecamere di monitoraggio dall’Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia). Su Twitter, gli utenti parlano di «fontane di lava» e «boati».

Il fenomeno, concentrato nella zona alta e desertica del vulcano, è visibile visionando le telecamere termiche dell’Oe-Ingv. Il sistema è carico di energia come dimostra l’alto livello del tremore dei condotti magmatici interni dell’Etna, come emerge dal sito dell’Osservatorio etneo dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania. La nuova fase eruttiva non impatta sull'attività dell’aeroporto internazionale Vincenzo Bellini.

Cenere e lapilli, l'Etna torna a farsi sentire: le foto che raccontano la spettacolare esplosione

"L'intermittente attività esplosiva al nuovo cratere di Sud-Est dell’Etna" era iniziata lo scorso 14 luglio. "Molte esplosioni - si precisa - lanciano modeste quantità di materiale incandescente e tutti producono piccoli sbuffi di cenere. Non si nota alcuna tendenza chiara in questa attività, nè in aumento nè in diminuzione, e l’ampiezza del tremore vulcanico si attesta su livelli medio bassi".

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X