stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Maltempo, non è finita. La Protezione civile: «A Catania un netto peggioramento»
DOPO L'ALLUVIONE

Maltempo, non è finita. La Protezione civile: «A Catania un netto peggioramento»

Maltempo, Fabrizio Curcio, Salvatore Cocina, Salvo Pogliese, Sergio Mattarella, Catania, Cronaca
Il capo dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio al suo arrivo in Prefettura a Catania, con lui il capo regionale Salvo Cocina

«Sappiamo che questa attenuazione potrebbe durare oggi e parte di domani, ma ci attendiamo giovedì e venerdì un peggioramento sensibile. L’orario non sono in grado di precisarlo». Lo ha detto il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio parlando con i giornalisti al termine del vertice in Prefettura di Catania. Il maltempo che ha flagellato Catania e l'intera Sicilia Orientale potrebbe non aver cessato la sua insistenza nel territorio regionale.

L'appello ai cittadini: "Massima attenzione, l'evento tornerà"

Nel corso della riunione convocata per fare il punto sulla situazione, Curcio ha rivelato che: "l'evento non è finito, c'è un momento che sembra di attenuazione, i nostri modelli meteo ci dicono che tornerà. Noi stiamo facendo ciò che si deve fare in questi casi. Ai citadini diciamo di mantenere alta l'attenzione, di seguire le indicazioni delle autorità perché si aspettano in questa area delle ore che possono essere complicate. Sono caduti 600 millimetri di pioggia impressionanti. Gli eventi sono stati moto puntuali, intensi e improvvisi su un territorio che ha mote criticità".

A Catania scuole chiuse domani e venerdì

Il sindaco del capoluogo etneo, Salvo Pogliese, ha fatto il punto della situaione che ha visto Catania nel mirino del maltempo. Il sindaco ha confermato che "domani (28 ottobre) e venerdì resteranno chiuse le scuole e le attività commerciali non essenziali almeno per quanto riguarda la città, poi saranno gli altri sindaci a fare le opportune valutazioni", ha detto incontrando la stampa in Prefettura. "In 49 anni di vita vissuta a Catania non avevo mai vissuto questo fenomeno. Con la Protezione Civile, la Prefettura e le forze dell’ordine siamo una squadra, stiamo combattendo in maniera assolutamente sinergica all’interno di un contesto emergenziale quale è stato quello delle scorse ore».

Devastato il centro storico di Catania

«Sono stato nel centro storico e in alcuni quartieri periferici e non avevo mai visto immagini di devastazione simili: fenomeni emergenziali - ha sottolineato Pogliese - che hanno determinato nel caso specifico millimetri di pioggia mai registrati. Le immagini della Pescheria - ha proseguito il primo cittadino - sono emblematiche: non era un fiume in piena, era un lago che sommergeva il livello di Piazza Duomo. Ringrazio il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il Parlamento nazionale e tutti quelli che hanno espresso solidarietà alla nostra città dal Venet, alla Lombardia, dal presidente dell’Anci nazionale Antonio Decaro al presidente dell’Anci Sicilia Leoluca Orlando".

Il Capo dello Stato telefona al sindaco Pogliese

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, questa mattina ha telefonato al sindaco di Catania, Salvo Pogliese, per avere "informazioni sulla grave emergenza e per esprimere la sua vicinanza alla città così colpita dal maltempo", si legge in una nota del Quirinale. Il Capo dello Stato si è informato sui danni alle cose e alle persone, garantendo il "massimo sostegno con interventi rapidi ed efficaci di tutte le istituzioni per il martoriato territorio di Catania e della sua provincia". Pogliese ha ringraziato il presidente Mattarella al quale ha espresso "la condivisa preoccupazione, alla luce delle previsioni meteo, per gli scenari atmosferici che si potrebbero verificare domani e dopodomani, con altri fenomeni di particolare intensità".

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X